Affori bombardata nel 1944 danneggiate le antiche corti foto Luigi Ripamonti

Affori e le devastazioni dei bombardamenti del 1943 – 1944

Le drammatiche testimonianze fotografiche di una Affori ferita dalle bombe ci viene ricordata da Luigi Ripamonti che visse quei terribili momenti

Una raccolta di immagini realizzate dallo Studio fotografico Augusto Dotti ed Enrico Bernini (fondato nel gennaio 1900 con sede a Milano in via Carlo Farini 35).

AFFORI 10 SETTEMBRE 1944 ore 22.36

Luigi Ripamonti:  “Il tempo si è fermato per 45 nostri concittadini colpiti da una morte piombata improvvisa dal cielo su Affori. Morti, feriti, distruzione e dolore. A ricordo di quella sera nell’ Archivio Parrocchiale conserviamo una pergamena con i loro nomi ed uno spezzone incendiario ritrovato fra le macerie della parrocchiale. Un affettuoso ricordo”.

La Curt dei Restej che dava sulla via Zanoli al 10, così come l’asilo di Via Molteni e tutto l’isolato del centro storico di Affori alle spalle della chiesa furono devastati dalle bombe che ridussero in macerie molte abitazioni civili. La Parrocchiale di Santa Giustina subì notevoli danneggiamenti all’abside e al tetto con crollò all’interno.

Anche altri edifici in Via Astesani 33 vennero distrutti o gravemente danneggiati.

I probabili obiettivi che si volevano colpire erano le fabbriche afforesi: La Cucirini che produceva “spolette” per cucire e l’altra grande industria situata più a sud in Via Armellini che produceva materiale bellico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.