facciamo bella Affori su facebook foto serrande

Uno splendido progetto che si concretizza grazie alla determinazione e alla caparbietà di una grande afforese

Una vera opportunità per valorizzare Affori e renderla ancor più attrattiva e accogliente

Saracinesche dipinte Ferramenta Viale Affori

Anna Maria Caracciolo racconta su facebook il suo grande desiderio:

Raccontare la storia di Affori lungo un percorso museale a cielo aperto

Un progetto-sogno che ho sempre desiderato realizzare! Raccontare la storia del nostro quartiere attraverso foto storiche dipinte sia sulle saracinesche che sui muri di Affori!

Ecco alcune opere, anche se non ancora completamente ultimate, che un team di giovani artisti da me formato sta realizzando. Sono orgogliosa di loro e di come stanno svolgendo il loro lavoro mettendoci tutta la passione e la loro disponibilità, anche con il freddo di questi mesi invernali! Alcuni di loro sono di Affori.

Saracinesca ristorante La Pianta Viale Affori

Ognuno esprime la sua Arte riproducendo il soggetto scelto dal negoziante per la propria serranda. Una riproduzione il più possibile fedele e contestualizzata alla strada dove si trova l’esercizio. I soggetti riprodotti sono ripresi da foto storiche riguardanti non solo scorci di Affori ma anche le vecchie corti e i mestieri di una volta.

Grande interesse e partecipazione da parte degli esercenti che hanno sposato con gioia questo mio progetto ripagandomi per l’impegno che ho preso.

Affori mi ha dato tanto! Il mio impegno per una causa giusta: quella di ridare al quartiere un po’ di luce, da tempo il quartiere appare spento!

L’interesse degli afforesi “datati” (e mi sorprende felicemente anche dei giovani), si evince nel loro fermarsi a guardare ed apprezzare, segno per me e per gli artisti che stiamo procedendo sul binario giusto! Li ringrazio di cuore anche a nome di Alejandro, il primo a seguirmi in questo percorso. Un amico prezioso ed ottimo consigliere. Poi ci sono Gabriele, Sara, Walter, Arianna e Rita new entry.

Gli altri progetti di Anna per Affori

Proseguo con le mie interviste ai personaggi “Afforesi doc” che vogliono raccontare il loro antico vissuto nel quartiere. Aneddoti, usi e costumi di un tempo a molti sconosciuti.

I bambini faranno la loro parte donando e raccogliendo i loro disegni su come vedono Affori e come la immaginano nel futuro. Di tutto questo sarà prossimamente fatta una mostra.

Non finirò mai di ringraziare colui che mi ha dato la possibilità di attingere al suo preziosissimo archivio storico fotografico attraverso i suoi libri e i suoi posts, il Sig. Luigi Ripamonti! Un uomo che ha sempre amato e continua ad amare la sua / nostra Affori con tutta l’anima. Diamo ad Affori ciò che si merita!

Alejandro Rodriguez dipinge saracinesca farmacia ad Affori via Astesani-Zanoli

Alejandro Rodriguez mentre dipinge la saracinesca della farmacia ad Affori via Astesani angolo Zanoli

Un quartiere con una storia fatta di persone importanti che hanno tracciato un percorso storico, un quartiere che ha sempre avuto un’anima nobile anche nella povertà! Storie di gente comune, storia di Affori, storia di periferia! Affori che non vogliamo perda completamente il suo fascino. Cercare di ricordare e far rispettare ciò che siamo stati. Insieme ci stiamo provando!

Grazie a tutti coloro che avranno la curiosità di venire a vedere la nostra Affori storica in mostra sulle serrande! Saranno i benvenuti!

Altri articoli correlati:

passerella Affori FN stencil mural paint by Zibe & Nabla
Street Art sui muri grigi della passerella ferroviaria di Affori FN, una proposta di Nabla & Zibe

 

2 thoughts on “La storia di Affori raccontata sulle serrande dei negozi.

  1. Milano Affori con grande piacere fa da tramite e inoltra al corretto destinatario quanto segue….:

    Buongiorno Sig.ra Anna Maria Caracciolo,
    premetto che ho vissuto in zona Affori fino all’età di 30 anni e proprio i miei amici, che vivono ancora li, mi hanno fatto scoprire la sua eccezionale iniziativa.
    Attualmente sono un consigliere della Associazione Culturale Anticiacum di Inzago (MI) e mi sono permesso di far conoscere al Sindaco, nonché all’Assessore alla Cultura, la sua bellissima idea, nonché ho voluto verificare se non poteva essere realizzabile anche nel Comune di Inzago.
    Bene, la proposta è piaciuta molto e giovedì 25 gennaio mi hanno invitato al Consiglio Comunale per esporla alla giunta.
    Ovviamente mi sono riservato di poterne parlare prima con lei per capire e approfondire sotto qualsiasi aspetto la sua attuabilità.
    La ringrazio molto della sua disponibilità e la saluto cordialmente
    Alberto Turatti
    ANTICIACUM Associazione Culturale

    1. Buona sera sig.Turatti, è stato un piacere accompagnarla per le strade di affori e mostrare le opere degli artisti sulle serrande dei negozi. Gratifica vedere che il mio progetto e l’impegno mio e degli artisti sortisca un piacevole interesse.Sono certa, qualora intendeste emulare l’ iniziativa, troverà il plauso anche e soprattutto degli abitanti del vostro comune!Tanta e interessante la vostra storia di borgo con molte contrade e cascine.Lo sviluppo agricolo del paese insieme alla tenacia degli abitanti,gente generosa e di grande operosità!Un amarcord della vostra identità storica sulle saracinesche dei negozi sarà il giusto tributo a chi ha lavorato per rendere sempre migliore il vostro antico borgo. Luogo di soggiorni estivi anche di nobili famiglie.Un modo anche per rispettare il passato e farlo rispettare. Auguro buon lavoro certa che ciò che state per realizzare sarà ampiamente riconosciuto .Sarà bello passeggiare di domenica o nelle sere e deliziarsi delle opere che gli artisti eseguiranno!Mi inviti quando inizierete a procedere.Sarà per me un onore ammirarle e apprendere attraverso esse la vostra storia! A presto e grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *