Parco Villa Litta ad Affori prati e alberature Maggio 2013

Attivo il numero verde 800.21 05 22 con cui i cittadini possono contattare direttamente le società incaricate della manutenzione del verde pubblico

Simona Fregoni Municipio 9, Consigliera del precedente CdZ9, comunica:

“La manutenzione del verde è parte fondamentale del nostro arredo urbano e del nostro vivere in un posto bello”.

Da oggi possiamo segnalare direttamente ai gestori del servizio e smettere di passare da un ufficio all’altro (o da un politico all’altro…) per lamentare l’erba  incolta o segnale i giochi rotti nelle aree dei bimbi…. Nella logica di convolgimento diretto degli abitanti in progetti di “Cittadinanza attiva” nei nostri quartieri, L’Amministrazione invita tutti i cittadini a segnalare eventuali problematiche al call center che risponde 24 ore su 24 al numero verde 800.210522  (oppure all’indirizzo mail: info@miamiscarl.it e anche attraverso l’Applicazione gratuita per smartphone “Ghe Pensi Mi”)

La gara indetta dal Comune di Milano (Area Verde, Agricoltura e Arredo Urbano) è stata vinta e aggiudicata al  consorzio MIAMI S.c.a.r.l. (Manutenzione Integrata Ambientale Milano) con sede in via Fantoli, che raggruppa le società:  AVR S.p.A. (capogruppo), Nuova Malegori S.r.l., Consorzio Stabile A.LP.I., Euroambiente S.r.l., per tutti i tre i lotti che costituiscono l’intero patrimonio del verde pubblico comunale. Ciò dovrebbe garantire una gestione unitaria, esclusiva e più attenta del servizio di manutenzione delle aree a verde pubblico di proprietà del Comune di Milano.

L’affidamento avrà una durata di 36 mesi con possibilità di proroga di ulteriori 12 mesi, è comprensivo della manutenzione degli elementi vegetali e di arredo, nonché dell’esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria.
La suddivisione in 3 lotti territoriali ottimizza e la gestione decentrata del servizio e delle decisioni inerenti le priorità di intervento.

In dettaglio è così suddiviso:

Lotto 1: Zone 1, 3 e 7 – importo triennale € 14.745.787,64 – superficie del patrimonio verde 5.292.405 mq

Lotto 2: Zone 4, 5 e 6 – importo triennale € 12.655.282,01 – superficie del patrimonio verde 5.658.414 mq

Lotto 3: Zone 2, 8 e 9 – importo triennale 13.678.933,52 – superficie del patrimonio verde 5.565.390 mq

In particolare il servizio comprende la manutenzione e il rifacimento dei tappeti erbosi, la realizzazione e manutenzione delle aiuole fiorite, il mantenimento di siepi, cespugli e alberature, l’aggiornamento del censimento del patrimonio verde comunale, i trattamenti fitosanitari, la valutazione della stabilità delle alberature attraverso analisi VTA (Visual Tree Assessment), diserbi e spollonature, la manutenzione degli impianti di irrigazione, la manutenzione, riparazione e sostituzione di giochi, manufatti di arredo e pavimentazioni, la riparazione e sostituzione dei pozzetti.

La società è incaricata inoltre di realizzare, secondo le indicazioni dell’Amministrazione, nuovi campi gioco, aree cani, impianti di irrigazione, nuovi alberi, recinzioni, giardini scolastici e orti urbani.
Le prestazioni oggetto d’appalto saranno eseguite direttamente dalla Miami s.c.a.r.l. con un organico di 250 operatori dedicati, di cui una parte proveniente dal precedente appaltatore allo scopo di tutelare, in accordo con le Organizzazioni Sindacali, impiego e professionalità. Sarà inoltre destinato all’appalto un parco mezzi, in fase di implementazione, costituito da tutti i necessari mezzi e attrezzature – tra cui 60 autocarri tra leggeri, pesanti ed elettrici, 40 falciatrici di diverse dimensioni, 25 autoscale – di nuovo acquisto e con ridotto impatto ambientale.

La sostenibilità ambientale è infatti al centro del servizio offerto alla città. I mezzi utilizzati per la manutenzione sono a basse emissioni, con alimentazione elettrica, a metano e GPL, Euro 5 o superiori, così come le attrezzature elettriche (decespugliatori, tosasiepi, motoseghe e soffiatori e rasaerba a GPL). I rifiuti organici biodegradabili vengono inoltre smaltiti presso i centri di compostaggio, mentre con la verifica continua, la programmazione degli impianti irrigui e l’impiego di sensori di umidità si garantisce la riduzione del 40% dei consumi idrici.

Il servizio è stato affidato a MIAMI dal 1° Aprile 2017 a seguito dell’aggiudicazione definitiva della gara. Il provvedimento è stato impugnato dinanzi al Tribunale Amministrativo Regionale da un concorrente alla procedura di gara. Il 4 Maggio la Camera di Consiglio ha respinto la richiesta di sospensiva incidentale, mantenendo valida l’aggiudicazione all’attuale società consortile MIAMI, in attesa della sentenza di merito.

Il passaggio da un operatore all’altro, anche in ragione di questo ricorso, ha comportato qualche rallentamento nell’entrata a pieno regime di tutte le mansioni previste dall’appalto. Speriamo a breve in un rapido efficientamento dei servizi previsti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.